RSI/Rete1 12.09.2013 – Il Giardino Sensoriale a Millevoci

È dalla proficua collaborazione tra Pro-Senectute Ticino e Moesano e il Rotary Club Mendrisiotto che si sviluppa il progetto e la realizzazione di un giardino sensoriale nello spazio aperto del Centro diurno terapeutico per le persone anziane di Balerna.

 

Si tratta di rendere adatto a persone colpite da forme di demenza senile, un vecchio giardino attualmente non fruibile dagli anziani che visitano il Centro di Balerna. Come altri giardini sensoriali che già esistono in case per anziani medicalizzate, quello di Balerna è un luogo aperto ma sicuro che permette al visitatore di orientarsi e “sentire” lo spazio intorno a sé. Strutture come queste sono il simbolo di un mutamento della nostra società. Che vede crescere rapidamente la popolazione anziana e i suoi bisogni.

Una popolazione che non deve rimanere “reclusa” in luoghi privi di… senso, ma rimanere integrata – fin quando è possibile – nella vita sociale e nei suoi spazi fisici, spesso disagevoli per gli anziani. Spazi che sono anche culturali perché interrogano il nostro rapporto con gli anziani e le difficoltà della vecchiaia.

 

Ascolta la radio intervista

 

a cura di Nicola Colotti, osipiti: Enrico Sassi -architetto, autore del progetto-, Gabriele Fattorini -direttore di Pro-Senectute Ticino e Moesano-, William Pertoldi – geriatra del Forum Alzheimer, Daphne Settimo -responsabile comunicazione e promozione FTIA (Federazione Ticinese Integrazione Andicap)– (emissione: 12/09/2013).